Valutazione del rischio da campi elettromagnetici mediante misurazioni (dBA, 2016)

Home / Pubblicazioni / Valutazione del rischio da campi elettromagnetici mediante misurazioni (dBA, 2016)
Valutazione del rischio da campi elettromagnetici mediante misurazioni (dBA, 2016)

Valutazione del rischio da campi elettromagnetici mediante misurazioni (dBA, 2016)

Pubblicazioni

22 ottobre 2016

Dopo più di un decennio di incertezze sulle modalità di valutazione dell’esposizione occupazionale ai campi elettromagnetici, oggi si delinea finalmente una procedura di valutazione condivisa e praticabile nell’ambito del’igiene industriale.

Con questo lavoro si intende richiamare le modalità di valutazione dell’esposizione mediante l’accertamento strumentale dei campi elettromagnetici.
La misurazione non è un passaggio obbligato e si rende necessaria solo allorquando non sia possibile affermare con certezza che l’esposizione al campo elettromagnetico è irrilevante per la salute dell’esposto.
Il lavoro richiama quanto si può considerare finalmente consolidato nell’ambito dell’accertamento tecnico dei livelli di esposizione ai campi elettromagnetici in ambito occupazionale ed è pertanto centrato sulle misurazioni di campo elettrico e di induzione magnetica in aria, mentre non prende in esame i calcoli perla valutazione delle grandezze dosimetriche. La dosimetria delle radiazioni non ionizzanti, intesa come metodica approcciabile dall’igienista, è infatti ancora ai suoi albori ed è stata trattata solo molto di recente nel contesto tecnico normativo dalle linee guida emesse dalla Commissione Europa all’inizio di quest’anno.

G. Gambino, A. Merlino, G. Quadrio (2016) II processo di valutazione del rischio da campi elettromagnetici mediante misurazioni: quali strumentazioni, quali metodologie, relazione a invito, atti del convegno dBA 2016 (Bologna, 21 ottobre 2016); 39 – 52